Degrado all’italiana

Riceviamo al nostro indirizzo e-mail e pubblichiamo:

“Ieri sera 26 agosto 2009 verso le ore 22,15 l’addetto
alla chiusura del Parco Verga, giunto (come d’abitudine)
in auto sul percorso destinato alla pista ciclabile, dopo
aver notato e colloquiato con 6-7 ragazzi e ragazze che
bivaccavano e facevano schiamazzi nella piazzetta
all’interno del Parco situata tra i civici 20 e 22 di via
Perini, chiudeva il relativo ingresso, dietro rassicurazioni
dei ragazzi che sarebbero usciti scavalcando la
recinzione. A questo punto alle 22,25 ho telefonato alla
Polizia Locale del Comune riferendo la situazione e del
comportamento dell’addetto alla chiusura del Parco. Alla
Polizia locale ho fornito il mio numero di cellulare e ho
chiesto in modo deciso i tempi di intervento,
rappresentando il rischio di eventuali atti vandalici sulla
proprietà comunale, come già accaduto rottura dei vetri
dell’acquario, recenti scritte di writers etc. L’operatrice
non era in grado di fornire la tempistica dell’intervento e
con modo spavaldo e di generale impunità mi invitava a
denunciare quello che mi pareva. La Polizia locale non è
intervenuta. Già tempo addietro avevo richiesto un
intervento della Polizia Locale per atti vandalici in atto e
dopo ripetuti solleciti e presa di posizione intervenne
una pattuglia con risultati a tutt’oggi poco efficaci. Alle
ore 22,55 successive il tempo minacciava un temporale,
per cui i ragazzi decidevano di uscire dal parco. La
maggior parte degli avventori agevolmente scavalcava
con l’aiuto dal muretto che è stato costruito adiacente
alla recinzione e una ragazza salendo sul quadro
elettrico principale in calcestruzzo.
Qualcuno conosce le mansioni dell’addetto alla chiusura
del parco? Certamente non quelle di girarsi dall’altra
parte sugli orari di accesso e di permanenza nel parco!
Se la Polizia Locale tutte le volte fa fatica ad inviare una
pattuglia, noi residenti del quartiere dovremmo restare
impotenti dinanzi alla distruzione del parco e all’anarchia
vigente giorno e notte da parte dei ragazzacci, che
invadono e distruggono sistematicamente anche l’area
giochi (dove è vietato l’accesso ai maggiori di 12 anni)”?

Lascia un commento

Archiviato in Dalla Newsletter

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.