I tempi ipotizzabili per la strada Zara-Expo

La documentazione del progetto Zara-Expo presentata nell’ambito della procedura di valutazione di impatto ambientale comprende il cronoprogramma completo dell’opera.
Curiosamente, il pdf pubblicato mostra la tabella sotto-sopra e va quindi ruotato due volte (da “Adobe Reader”: menu “Vista”/”Ruota vista”/”Ruota in senso orario”).
Se stiamo interpretando correttamente, il diagramma parte da Novembre 2011 e rappresenta con A1 l’anno 2012, con A2 il 2013 e così via.

Il progetto è chiaramente separato in due parti distinte:

  • il Lotto 1, Eritrea-Expo (cioè il prolungamento di via De Pisis verso ovest, con il sottopasso di Largo Boccioni e dell’autostrada);
  • il Lotto 2, Eritrea-Zara (cioè il prolungamento di via De Pisis verso est, con il superamento della ferrovia Milano-Saronno).

Queste due parti avranno sorti molto diverse, già a partire dalle tempistiche assegnate.

Tratta Eritrea-Expo

Per il collegamento Eritrea-Expo, l’inizio dei lavori è previsto nel Novembre 2012, affinché il tutto possa essere completato per il Febbraio 2015 (ma le strade vere e proprie già per Luglio 2014); dunque in tempo per l’Expo.
Questa opera è infatti inserita nell’elenco degli interventi infrastrutturali “essenziali” per Expo 2015 alla voce 7d dell’allegato A: “Collegamento SS 11 e SS 233” (ossia tra la statale “Novarese” e la statale “Varesina”).
Da un’analisi dell’elenco delle opere essenziali, si evince che la voce riportata come 7d si riferisce interamente al Lotto 1 della Zara-Expo, che, come sappiamo, termina in località Cascina Merlata, poiché il restante collegamento tra la SS 11 e Cascina Merlata è già esplicitato dalla precedente voce 7a, come parte della bretella tra SS 11 e autostrada A8 (opera, peraltro, molto contestata).

Non ci è del tutto chiaro come sia stato possibile considerare come collegamento verso la statale “Varesina” una strada che di fatto sottopasserebbe la statale stessa presso Largo Boccioni, senza un interscambio diretto. Va osservato però che all’epoca della presentazione della candidatura per Expo 2015 era già in previsione la realizzazione di una variante della SS 233 da Arese verso Cascina Merlata, progetto poi ridimensionato alla tratta Arese-Baranzate. Il coinvolgimento del progetto della SIN milanese potrebbe dunque essere un ripiego.

In ogni caso, in virtù di questa funzione “essenziale” per la viabilità legata a Expo 2015, per la realizzazione della tratta Eritrea-Expo i finanziamenti sono già quasi interamente disponibili.
E’ recente anche la notizia che il Lotto 1 ha sostanzialmente superato la V.I.A. Nel testo del provvedimento si possono osservare nel dettaglio le condizioni prescritte.

Ben presto sapremo se i lavori inizieranno nei tempi stabiliti.
Intanto, come noto, è stato chiuso il ponte di Via Stephenson sull’autostrada A4, per essere ricostruito in altra forma. Facciamo notare che ciò non rappresenta l’inizio dei lavori sul Lotto Eritrea-Expo, poiché il ponte di via Stephenson non è incluso in tale progetto, ma è parte della viabilità di accesso alla zona Expo (riteniamo si tratti della voce 4 dell’allegato A) e non è di competenza del Comune di Milano.

Tratta Eritrea-Zara

Anche il collegamento Eritrea-Zara è citato nell’elenco delle opere legate a Expo 2015, ma non come opera essenziale, bensì come opera “necessaria” (voce 7 dell’allegato C, tabella “Interventi Stradali”). Come tale, il Lotto 2 non è stato incluso nel dossier di candidatura presentato al BIE e dunque non c’è alcun impegno da parte del Governo per la sua realizzazione.
Questo è già evidente dal cronoprogramma, dove l’inizio dei lavori è ipotizzato per il Novembre 2015, quindi dopo la conclusione dell’Expo, mentre il completamento dei lavori è previsto non prima della fine del 2018.

In ogni caso, nell’ultima versione del Piano di Governo del Territorio, approvato dal Consiglio Comunale lo scorso 22 maggio, la nuova strada di collegamento Eritrea-Zara non appare.
Anche il pronunciamento in merito alla valutazione di impatto ambientale da parte degli organi regionali non è stato, relativamente a tale tratto della strada interquartiere, positivo, a causa di alcune incompatibilità “paesaggistiche” rispettivamente nelle tratte di attraversamento del Parco Nord e del Parco delle Favole.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Approfondimenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...