Il problema dei parcheggi

Riceviamo e volentieri pubblichiamo le seguenti
note:
“…I residenti di via Perini 23 e di via Perini 24
non hanno alcun parcheggio a disposizione…
… la mancanza di parcheggi si traduce in una
vera e propria esasperazione nella ricerca di un
posteggio per la propria automobile,
specialmente nelle ore serali…
Spesso si e’ costretti a parcheggiare lungo lo
stretto asse stradale con l’ inevitabile rischio di
dover pagare multe salate.
Pagare per poter parcheggiare sotto la propria
abitazione sembra francamente un paradosso.
Le nostre domande sono tanto semplici quanto
chiare:
– il vostro Comitato si sta muovendo su questo
tema?
– se si, quali sono le vostre proposte al riguardo?
– qualora vi siano delle proposte concrete, si sa
entro quanto tempo queste potranno trovare
attuazione?”
L’Assessore Edoardo Croci (Trasporti e viabilità),
interpellato a suo tempo su questo argomento, ci
aveva indicato come possibile soluzione la
costruzione di un nuovo parcheggio a pagamento
sotterraneo. Una magra consolazione per un
quartiere residenziale del tutto nuovo, ma nato
sicuramente con criteri progettuali inadeguati.
A suo tempo avevamo interpretato la proposta di
Croci solo come una battuta, ma forse, data la
situazione odierna, potremmo ripensarci.
Resta il problema del parcheggio “selvaggio” in
Via Perini, che tutti possiamo riscontrare
quotidianamente.
Tale abitudine, oltre ad ostacolare la viabilità
ordinaria, crea una costante situazione di
pericolo per il transito dei mezzi di emergenza
(Vigili del fuoco, Polizia, ambulanze….),
aggravata dal fatto che alcuni tratti di Via Perini
sono “senza sbocco”.
Quindi, chi parcheggia in modo non
regolamentare non rischia solo una
contravvenzione, ma anche di creare gravi
problemi, soprattutto in caso di emergenza.
Sappiamo del resto, e lo abbiamo già
comunicato, che nuovi parcheggi saranno messi
a disposizione nell’area della nuova chiesa
(incrocio Via De Pisis – Via (nuova)
Castellamare) e che un altro parcheggio, per
circa 120 posti auto, sarà costruito nelle
vicinanze della vecchia sede dismessa
dell’Istituto Mario Negri (incrocio Via Eritrea – Via
De Pisis).
Altri parcheggi, probabilmente anche interrati,
sono previsti presso il nuovo centro commerciale
di futura costruzione.
Non ci sono previsioni certe relativamente ai
tempi di realizzazione di tali infrastrutture e
opere, che sono parte di un più vasto progetto
integrato di urbanizzazione.

Lascia un commento

Archiviato in Dalla Newsletter

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.